Topi In Casa Come Accorgersene

Topi in casa? Ecco quando rivolgersi ad una ditta specializzata

Sia che la vostra abitazione si trovi in città che in campagna potete correre il rischio di trovarvi ad affrontare l’invasione dei topi nei vostri spazi casalinghi. La riproduzione di questi roditori avviene in modo rapido e numeroso, sono molto resistenti e riescono a passare attraverso fessure impensabili. Inoltre sono voraci e si adattano facilmente ai diversi ambienti, temperature e alimenti.
Questo li rende ancora più temibili e difficili da fermare, il pericolo è che i topi sono noti per essere veicoli di malattie anche molto gravi. Per questo motivo se ci si accorge di avere un’infestazione di roditori sarà necessario rivolgersi ad esperti che sappiano come catturare un topo in casa.

I metodi per cacciare i topi

I metodi per prendere o far fuggire il topo di casa sono diversi e si possono utilizzare anche efficacemente se l’avvistamento del topo è un episodio unico. Se si ripete nel tempo è meglio il controllo di professionisti per verificare che non abbiano nidificato nelle vicinanze. Vediamo quali sono i metodi fai da te per la caccia ai topi d’appartamento.

La vecchia, ma sempre funzionante, trappola a molla con esca al formaggio, spesso funziona ma i topi sono animali furbi e imparano in fretta può accadere che troviate la trappola ancora caricata e il formaggio sparito.

Colla o veleno?

Un altro metodo molto utilizzato è la colla per topi, molto appiccicosa, che va posizionata su dei cartoni o supporti in legno posti lungo il perimetro della stanza o sotto i mobili. Il topo ci passa e resta attaccato lamentandosi fino a che muore. Bisogna fare attenzione alla colla a cui si possono attaccare anche animali domestici o bambini, ed è molto difficile da togliere sia dal pelo che dalla pelle.
Un terzo metodo sono le esche avvelenate, bustine contenenti alimenti liofilizzati e prodotti che portano alla morte il roditore che lo ingerisce. Questo metodo è assolutamente sconsigliato in caso di presenza di bambini e animali domestici.
L’impresa di disinfestazione agisce mettendo in sicurezza persone e animali, colpendo sono i ratti che infestano la casa.

Disinfestazione da topi con ultrasuoni

Alcuni dispositivi per la disinfestazione dei topi, utilizzano il sistema degli ultrasuoni. L’emissione di suoni ad alta frequenza infastidiscono i topi che percepiscono dolore e pericolo. I roditori abbandonano il luogo che ritengono inadatto e privo di sicurezza senza arrecare danno all’ambiente ne pericolo per gli esseri umani che non hanno un udito così sensibile da sentire gli ultrasuoni. Bisogna però essere sicuri di scegliere ultrasuoni alla giusta frequenza altrimenti potrebbero causare disturbi sia agli umani che agli animali domestici. Nel dubbio è sempre meglio rivolgersi ad una ditta specializzata in derattizzazioni risparmiando tempo, denaro e salute.

È ora di chiamare la disinfestazione!

Se i classici metodi non funzionano o si ha la percezione, se non addirittura la sicurezza, che vi sia più di un topo in casa è ora di far intervenire i professionisti della disinfestazione. Una ditta specializzata interviene con celerità ed efficienza conoscendo i disagi e i pericoli che possono provocare la presenza dei topi in casa. Dopo un sopralluogo effettuato da tecnici specializzati per verificare l’effettiva presenza dei ratti e capire di che tipologia e quanti ve ne siano, si pianifica la strategia più adeguata alla situazione. Oltre a stabilire la disinfestazione topi prezzi. È sempre consigliabile non attendere a lungo prima di procedere con una disinfestazione professionale in quanto i pericoli per la salute dell’uomo sono molti e gravi, i pericoli aumentano se vi sono bambini. Le malattie trasmesse dai topi sono molte e sono veicolate attraverso l’urina, gli escrementi ma anche solo con il contatto con cose e cibo che, inconsapevolmente, si andrà a mangiare o toccare.
Un altro segnale di allarme è la presenza di topi intorno alla casa, in giardino o nei campi confinanti, nei tombini, negli scantinati, in garage, ripostigli o altri luoghi in cui si nascondono i ratti. Se si nota un movimento continuo di questi roditori nei dintorni della casa è bene rivolgersi ad una ditta specializzata per verificare la situazione e, se necessario, intervenire prima che i topi infestino l’abitazione e il giardino.

Quali sono gli accorgimenti da tenere per prevenire la presenza di topi?

Chiudere le vie di accesso ai topi

I topi sono noti per la loro frequentazione di luoghi non proprio igienici, come fogne, depositi di immondizia, carogne e così via. Per questo motivo sono portatori di molti batteri patogeni o addirittura malattie già sviluppate che trasmettono in diversi modi a umani e animali domestici. Bisogna quindi impedire loro di arrivare ad entrare nelle abitazioni controllando ogni possibile via di accesso alla casa.

I tecnici specializzati in derattizzazione conoscono perfettamente le abitudini e la capacità dei topi di passare attraverso fori strettissimi e a cui non si penserebbe mai e procedono, durante la disinfestazione, alla chiusura di ogni possibile entrata. Se si avverte nel silenzio della notte, uno strano rumore di rosicchiamento, è probabile che vi sia un topo già all’interno dell’abitazione. Lo stesso vale in caso si trovi mobili rosicchiati oppure cavi o del cibo smangiucchiato o trascinato in luoghi dove non si era lasciato. La cacca di topo resta il segnale più evidente che non deve lasciare spazio agli indugi, si deve procedere immediatamente con una derattizzazione professionale.

Chiudete le vie di accessp con delle retine di acciaio duro oppure con delle spugnette da cucina, costruendo una sorta di barriera contro questi ospiti non graditi. Un’altra soluzione è chiudere le possibili vie di accesso dei topi con lana d’acciaio o spugnette abrasive, troppo dure anche per loro da rosicchiare.

Se avete dei gatti un buon consiglio è quello di mettere la sua lettiera in prossimità della porta di ingresso, i topi sentiranno l’odore e si terranno alla larga. Oppure potete usare gli escrementi di serpenti essiccati, che potete chiedere agli zoo, ai rettilari o ai negozi di animali. Terranno lontani i topi, ma fate attenzione se avete bambini o animali domestici in casa.

Preservare l’igiene della casa

I topi naturalmente sono attratti dal cibo e dai residui, quindi preservare l’igiene della casa è fondamentale per tenerli lontani. I cibi vanno chiusi ermeticamente, e vanno conservati nel frigorifero oppure nel congelatore. Non deve esserci cibo disponibile per i topi, altrimenti sentiranno l’odore e ne saranno attratti.

I topi amano sguazzare nella spazzatura, quindi va sigillata, magari chiudendola con un coperchio rigido, e possibilmente posizionata lontana da casa. Eliminate poi cartoni, buste di plastica, giornali vecchi e rifiuti vari, spazzate e pulite costantemente la casa senza lasciare residui di cibo in giro.

Utilizzare l’olio essenziale di menta piperita

Per una derattizzazione “fai da te” è molto utile la menta piperita, che sprigiona un odore molto intenso e poco gradito ai topi. La menta piperita è anche molto utile per coprire l’odore di eventuali residui di cibo rimasti in casa, si può acquistare presso erboristerie o farmacie.

E’ sufficiente versare un paio di gocce su vari batuffoli di cotone, per poi disseminarli nelle zone da cui è più probabile che entrino i topi, come piccoli fori, crepe, fessure o la porta di casa.

Potete anche coltivare la menta piperita se avete il pollice verde, posizionando le piantine presso le entrate. In questo modo non solo terrete lontani i topi, ma avrete a disposizione anche della menta per preparare dei piatti succulenti.

Gatti e gufi contro i topi

Come disinfestare la casa da topi in 6 semplici mosse? Be’, non dobbiamo dimenticarci dei metodi più tradizionali: un gatto tra le quattro mura domestiche terrà lontano questi roditori poco igienici. L’unico inconveniente è che il gatto vi porterà ogni tanto qualche “trofeo” cercando la vostra approvazione. Capitelo, è la sua natura…

Un’alternativa piuttosto singolare ma efficace è quella di allevare dei gufi, se avete un giardino o una spazio immerso nel verde piuttosto ampio. Una famiglia di questi volatili può mangiare 15 topi in una sola notte!

Costruite una casetta di legno abbastanza grande, lasciando magari del cibo per attirare i gufi, che possono decidere di vivere lì. Rimuovete chiodi o altri pericoli, poiché i gufi sono animali protetti e rischiate delle multe salate se si feriscono nella vostra proprietà. Potete anche acquistare i gufi, ma è necessaria una licenza speciale.

Come già detto in precedenza, se la situazione dovesse essere più grave del previsto l’unica cosa da fare è rivolgersi ad una ditta di disinfestazioni, per dire addio definitivamente a questi ospiti non presenti nella lista degli invitati di casa vostra.

Chiamata GRATUITA

Argomenti Simili